SLOW FOOD

(BUONO - PULITO – GIUSTO)
Il corso di slow food prosegue quest'anno con Anna CRICENTI, dietista, parte del comitato di condotta Finale – Albenga - Alassio, inserita nel gruppo educazione slow food Liguria, libera professionista e operativa nella ristorazione scolastica. 
Approfondimento sulle caratteristiche nutrizionali benefiche dei vegetali: focus sugli antiossidanti, fibra, oli essenziali ed acqua. Richiami alla dieta mediterranea ed alla filosofia di slow food. Guidati dal motto Slow "Buono, pulito, giusto"si vaglieranno i diversi significati di cui si può permeare il cibo: cibo come nutrimento, come controllo, come ricerca e costruzione identitaria, come confronto e scambio,come cultura e identità  territoriale. Significati che si estenderanno al concetto di corpo, primo luogo che si abita senza possibilità  di scelta richiedendo e meritando per questo attenzioni, ascolto e tempo. 
Da questo binomio scaturirà il concetto di fame che li pone - cibo e corpo - in relazione e di cui indagheremo la sua natura (le tipologie che si possono avvertire e i fattori che la determinano). Dalle svariate connessioni/riflessioni che si dipartiranno dalle tre parole chiave (cibo, corpo, fame) sotto la luce del" buono, pulito e giusto" si trasmetterà  un'educazione al nutrizionamento del corpo e del mondo che ci accoglie, aumentando la consapevolezza di noi stessi e delle nostre azioni quotidiane. Capiremo cosa significa essere coproduttori convertendo i nostri consumi in scelte d'amore e rispetto verso "il tutto".
Quest’anno gli esperti  e produttori ci parleranno di due presidi:
Ci parlerà del “Fagiolo di Cogno” Anna Librando 
Ci parlerà della “La Castagna essiccata nei Tecci di Calizzano e Murialdo” Luca Ghisolfo
Le lezioni si avvarranno di supporti multimediali

Lezioni

Venerdì - ore: 15:30 - 03 incontri – Sede: Sala “Gallesio

29 Gennaio 2021  - Buono, pulito e giusto: ovvero Slow Food

05 Febbraio 2021 - Il fagiolo di Cogno

12 Febbraio 2021  - Le castagne essiccate nei Tecci di Calizzano e Murialdo