GINNASTICA DI RIEDUCAZIONE POSTURALE

Posturologia: la relazione tra la nostra “forma” e lo “stato di salute”.
Metodo Mézières-Bertherat

Perché “mi sento a pezzi” oppure “non mi sento bene”? 
Teoria e pratica dell’educazione somatica”

Il corso è tenuto da Gianni CORE. Molte persone pensano che la ginnastica posturale sia un’attività adatta soprattutto agli anziani e che si differenzi dalle altre ginnastiche solo perché si esegue lentamente, senza fatica. 
Al contrario  la ginnastica posturale è utile a tutti: a chi vuole ritrovare la salute, ma anche a chi desidera ritrovare l’armonia tra il corpo e la mente, per migliorare la qualità della sua vita. L’impegno fisico richiesto dagli esercizi posturali non è minimale, anzi per eseguire alcuni esercizi è necessario sviluppare una muscolatura molto resistente e tonica, in grado di donare al nostro corpo piacevoli forme. In quanto alla lentezza dei movimenti essa è solo una delle tante caratteristiche, e nemmeno la principale, che differenzia l’esercizio posturale dall’esercizio di ginnastica tradizionale.
II Metodo Mézières mira a correggere i diversi squilibri muscolari, che creano la singola patologia ed a restituire l’ampiezza articolare normale e la lunghezza fisiologica della catena posteriore muscolare (muscoli antigravitari). Questo risultato si ottiene attraverso l’adozione di posture di stiramento assiale mirate (in funzione delle caratteristiche del paziente), associate ad una respirazione diaframmatica, che agevola il rilasciamento muscolare. Lo stiramento muscolare deve essere mantenuto il più a lungo possibile per eliminare lo squilibrio esistente e consentire al tessuto connettivo profondo di deformarsi e rilasciarsi in modo corretto.

lezioni

Si terranno 10 lezioni, con non più di 6 corsisti.

Il costo totale sarà di 500 Euro più iva  da dividere in quota pro capite a seconda del numero dei partecipanti.

Inizio del corso: da concordare con l’Insegnante 

Sede: Via dei fiori, 25 – Borgio Verezzi (SV)